Intervista a Jean-Luc Laugaa: "Successo superiore oltre ogni previsione"


[...] Parliamo di quel che già gestite. Il 2019 si chiuderà con 1,8 milioni di passeggeri in meno sulla linea 2 della tramvia fiorentina. Siete proprio sicuri che la città «voglia» la tramvia come assicura Palazzo Vecchio?

«Sono convintissimo che Firenze non può permettersi un metodo di trasporto pubblico hard diverso dalla tramvia. La metropolitana no, Firenze è troppo piccola: qui il centro lo attraversi in 20 minuti. Con la metropolitana si sarebbe dovuto scavare in profondità nel sottosuolo di una città vecchia come Firenze e per scendere ad ogni stazione ci sarebbero voluti almeno due minuti, più l`attesa della metro: quindi io minuti tra scendere e risalire. In quel tempo a piedi hai già attraversato metà Firenze. E poi la città non ha abbastanza abitanti per ripagare l`investimento».

Neanche con i turisti? La tramvia da villa Costanza si è saturata, grazie a loro...

«Non sarebbero comunque sufficienti per ripagare una metropolitana. Città da 400 mila abitanti, come Bordeaux, hanno scelto la tramvia, usata come elemento di competitività».

Cosa non ha funzionato sulla linea 2, allora?

«Noi, da progetto, avremmo dovuto portare a regime, ogni anno, quasi 37 milioni di passeggeri su tutte le linee, quest`anno 35 perché la linea 2 è partita a febbraio; secondo le nostre statistiche abbiamotrasportato sulle due linee 32 milioni. A dicembre, se confermata la stessa affluenza di ottobre e novembre, forse li superiamo. Anche se la differenza c`è».

E allora come fate ad arrivare a 35 milioni?

"Abbiamo un successo superiore ad ogni previsione della linea i: siamo a quasi 25 milioni contro i 21 previsti. La linea 2 a fine anno potrà sfiorare i io milioni. C`è una crescita continua. Sono risultati ottenuti nonostante non siano state costruite alcune infrastrutture previste per la linea 2. Il parcheggio scambiatore di viale Guidoni ora è a 25o posti, quasi sempre pieno: deve arrivare a mille. Manca la stazione Foster. L`altro "freno" è lo Student hotel di viale Belfiore, che ancora non c`è».

Tutte cose che abbiamo citato nella nostra ricostruzione (contestata) del «mezzo flop» della linea 2.

«Ma c`è un problema che non è stato risolto: la modifica degli autobus extraurbani, da Prato e Pistoia che devono attestarsi in viale Guidoni. E poi manca la realizzazione di tutte le infrastrutture previste intorno alla tramvia».

[...]

Leggi l'articolo integrale (Corriere fiorentino - 12 dicembre 2019 - di Marzio Fatucchi=

GEST S.p.A. - Via dell' Unità d'Italia, 10 - 50018 Scandicci (FI) - fax 055 7352 203 - info@gestramvia.it

Capitale sociale euro 2.000.000,00 int.vers. - R.E.A. FIRENZE 548117 - C.F. e P.IVA 05452730483