GEST S.p.A. - Via dell' Unità d'Italia, 10 - 50018 Scandicci (FI) - fax 055 7352 203 - info@gestramvia.it

Capitale sociale euro 2.000.000,00 int.vers. - R.E.A. FIRENZE 548117 - C.F. e P.IVA 05452730483

Tramvia di Firenze, pronti a gestirla in modo affidabile

Firenze, 26 giugno - "Per avere un moderno sistema di trasporti è necessario prima creare le infrastrutture e poi gestirle bene. Presto avremo tre linee. Noi siamo pronti a gestirle in modo che siano affidabili, sicure e puntuali. Mi auguro poi che la rete tramviaria venga completata, in modo che possa esprimere tutte le sue potenzialità ed estendere i benefici all'intera città”.

 

Queste le parole di Jean-Luc Laugaa, Ad di GEST, gestore della tramvia di Firenze, che questa mattina è intervenuto all'iniziativa organizzata dalla Regione Toscana per fare il punto sul Piano Regionale Integrato Infrastrutture e Mobilità.

 

Ci impegniamo, ci impegniamo, ci impegniamo – commenta Laugaa – Ci impegniamo molto per offrire un servizio che punti alla regolarità, affidabilità, importando anche soluzioni ed esperienze del mondo. Ci impegniamo anche sul fronte della sicurezza e, soprattutto, nel dialogo continuo con i passeggeri. Solo così, con questo impegno costante, si può garantire un buon servizio”. 

 

Per GEST, che si appresta a gestire le nuove linee dirette a Careggi e Peretola, è rilevante anche guardare la mobilità fiorentina nel suo complesso e in prospettiva. “Toccheremo Scandicci, Careggi e Peretola, è prevista la linea 4 e alcune estensioni, ma è necessario toccare anche la parte Sud di Firenze, completare il sistema tramviario e portare il servizio in tutta la città, per una Firenze moderna e sempre più europea".

 

Per far funzionare un sistema è però necessaria anche maggiore integrazione e sinergia. "È indispensabile agire secondo una logica di intermodalità, di sinergia ma anche rinnovamento urbano – conclude Laugaa – Villa Costanza è un punto di intermodalità che funziona, ma ha anche valorizzato l'intera area, attraendo investimenti produttivi e servizi. È stato impressionante vedere che, durante Firenze Rocks, sono stati venduti 20 mila euro di biglietti, tanti quanti ne vengono venduti alla stazione di Gare du Nord a Parigi”.

 

 

Please reload